Come candidarsi con successo per un lavoro

Pubblicato da Alessandro Cench il

Alessandro Cench Job Speed Dating UniBz

Venerdì 5 aprile ho partecipato al Job Speed Dating, iniziativa organizzata dall’Università di Bolzano e finalizzata a far incontrare laureandi e neolaureati con le aziende. In apertura dell’evento gli organizzatori mi hanno chiesto di fornire qualche suggerimento ai partecipanti su come preparare un CV di successo.

Il consiglio principale che ho dato è racchiuso in una parola d’ordine che vale sia per il CV che per il colloquio: personalizzare.

Nel mare di candidature che le aziende visionano ogni giorno, la personalizzazione può rivelarsi la chiave vincente per distinguere la tua candidatura.

Come? Ecco i quattro passi fondamentali.

Vesti il tuo curriculum!

Il CV dovrebbe essere sempre personalizzato dal punto di vista grafico. A meno che non sia esplicitamente richiesto è meglio evitare l’Europass e in questo articolo spiego il perché.

La personalizzazione grafica ti consente di organizzare in uno spazio limitato le informazioni più importanti che devi trasmettere. Se hai dubbi su quali siano prova a leggere qui.

Ricorda inoltre che un CV ideale non dovrebbe superare le 2 pagine. Meglio ancora se riesci a concentrare tutto su una pagina.

Varietà di carattere e colore ti possono aiutare a rendere il tuo curriculum più leggibile e accattivante. A patto, ovviamente, di non esagerare: se sei in dubbio, la sobrietà vince sempre!

Personalizza il tuo CV!

Una volta impostato graficamente il tuo curriculum, è necessaria una riflessione sulle informazioni che andrai ad inserire. Un CV di successo deve essere sempre pensato per l’azienda alla quale si invia.

E’ quindi importante che tu dia spazio a tutte quelle esperienze e caratteristiche che possono avvicinarti alla realtà o alla posizione per cui ti candidi. Se hai già lavorato nel mondo dei servizi e ti proponi per una società che opera nello stesso settore è bene che tu lo evidenzi. Oppure, se durante gli studi hai collaborato con una rivista studentesca, sarà doveroso menzionarlo qualora partecipassi ad una selezione in ambito comunicazione.

Se tutto questo ti sembra uno spreco di tempo devi pensare che stai investendo le energie su quello che potrebbe diventare il lavoro dei tuoi sogni!

Scrivi una lettera di motivazione!

La lettera di motivazione è molto spesso un valido supporto al CV: utilizzando questo strumento hai l’occasione di presentarti e di inserire tutte quelle informazioni aggiuntive che possono renderti un candidato interessante.

Se sei in cerca di qualche consiglio su come scrivere una lettera di motivazione, puoi trovare alcune informazioni utili in questo articolo. Rimango sempre convinto che, di fronte ad un centinaio di curriculum con requisiti simili, una lettera di motivazione scritta bene può davvero fare la differenza!

Usa lo storytelling!

Lo storytelling è una tecnica di comunicazione che, attraverso la narrazione di una storia, mira a catturare l’attenzione di un determinato pubblico. Utilizzala per personalizzare la tua lettera di motivazione o la tua presentazione ad un colloquio.

Pensa ad un’introduzione efficace, che colpisca a livello emozionale il tuo interlocutore, trasmettendo passione, motivazione ed entusiasmo. Spiega chi sei e perché ti trovi lì. Se vuoi saperne di più sullo storytelling ti invito a leggere questo articolo.

Buona personalizzazione!


Alessandro Cench

36 anni, da sempre appassionato del mondo delle risorse umane. Dopo la laurea specialistica in sociologia e ricerca sociale presso l'Università degli studi di Trento e un'esperienza come ricercatore, ho conseguito un Executive Master in Human Resources Management. Dal 2012 lavoro per una multinazionale altoatesina leader nei servizi di pulizia e di ristorazione collettiva, attiva in Italia, Austria, Germania e Romania, dove oggi ricopro il ruolo di responsabile selezione, organizzazione e progetti HR.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *