Come scrivere un curriculum di successo: le regole fondamentali/1

Pubblicato da Alessandro Cench il

1. Chi ben comincia

Un buon curriculum deve sempre presentare per prima cosa un titolo, che lo identifichi in maniera univoca come tale. Il titolo che vi consiglio è “Curriculum vitae di Nome Cognome” (o, se volete essere più essenziali, “curriculum vitae”).

Dopodiché vanno indicati i vostri principali dati anagrafici con riferimenti e contatti. Le informazioni che non possono quindi mancare sono:

– Nome e cognome

– Data di nascita

– Indirizzo di residenza e/o domicilio

– Indirizzo e-mail

– Numero di telefono/cellulare

E’ importantissimo che verifichiate la correttezza dei dati inseriti. Più di una volta mi è capitato di chiamare al telefono un candidato per poi scoprire che aveva inserito il numero sbagliato. Nessun dramma ma con una controllata in più si evitano imbarazzi reciproci.

 

2. Siate sintetici ed essenziali, senza essere superficiali

Riportate le informazioni in maniera chiara e sintetica ma senza omettere elementi rilevanti. Dopo i dati anagrafici e i vostri contatti il mio consiglio è quello di inserire le vostre esperienze professionali in ordine cronologico, cominciando da quella attuale.

Le attività che avete svolto, soprattutto quelle più recenti e/o più pertinenti alla posizione alla quale intendente candidarvi dovrebbero essere più dettagliate di quelle più datate. Siate anche in questo caso precisi nelle date e nella coerenza di ciò che riportate.

 

3. Controllate l’ortografia e la grammatica!

Sembra un’esortazione banale, ma più della metà dei curriculum che ho visionato contenevano errori ortografici e grammaticali. Si può essere comprensivi su chi scrive in un idioma che non è quello della sua lingua madre, meno in tutti gli altri casi. Anche i semplici errori di battitura trasmettono immediatamente la sensazione che il candidato sia poco preciso o dia poca importanza al curriculum e alla ricerca del lavoro. Per questo motivo è importante rivedere più volte il proprio CV una volta completato e, se ne avete l’opportunità, farlo rileggere anche ad amici/famigliari, ecc.


Alessandro Cench

36 anni, da sempre appassionato del mondo delle risorse umane. Dopo la laurea specialistica in sociologia e ricerca sociale presso l'Università degli studi di Trento e un'esperienza come ricercatore, ho conseguito un Executive Master in Human Resources Management. Dal 2012 lavoro per una multinazionale altoatesina leader nei servizi di pulizia e di ristorazione collettiva, attiva in Italia, Austria, Germania e Romania, dove oggi ricopro il ruolo di responsabile selezione, organizzazione e progetti HR.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *